Come funziona e come sfruttare Bonprix

Condividere fa bene a spirito e vendite.

Oramai hai compreso leggendo il mio sito, che vendere abbigliamento online non è una passeggiata, richiede astuzia, strategia e le giuste persone che ti seguono il progetto. Dall’analisi che ho fatto, Bonprix è l’esempio corretto di come andrebbe gestito un negozio  di abbigliamento online.

COME DEVE ESSERE IL TUO SITO DI VENDITA ONLINE DI ABBIGLIAMENTO

Lo shop di Bonprix lo trovo davvero ben fatto, pagine leggere e veloci, grafica sobria che non infastidisce e risalta i colori vivaci dei vestiti in vendita ma, sopratutto, è chiaro fin da subito quali sono le caratteristiche del negozio online.

Spedizione gratis per ordini maggiori di 65€ e resi gratis

Chiaro, diretto, sempre presente: capisco subito le condizioni che mi offre questo sito di vendita e la mente del cliente tira un sospiro di sollievo potendosi così dedicare agli acquisti con minor pensieri.

Girando sulle pagine del sito web, noto che i prezzi delle magliette, dei costumi, dei pantaloni e delle scarpe in vendita sono mediamento bassi, puntano ad un target di riferimento con un portafoglio relativamente piccolo. Questo, di conseguenza, riduce i margini di guadagno sul singolo capo obbligandoli così a mettere un minimo d’ordine per offrire la spedizione gratuita: tu, nel tuo ecommerce online, devi farti i tuoi calcoli e capire mediamente a quanto lo scontrino deve arrivare per poter offrire la consegna gratuita. Non andare allo sbaraglio, non fare le cose a caso perchè “quello lo fa” e usa strategia.

Scrollando la pagina verso il fondo, passando tutti i riquadri a cui puntano le varie sezioni del sito, si arriva ad una ulteriore sezione, un pò più prolissa, in cui viene descritto che cos’è Bonprix e come funziona: in brevissimo tempo il possibile cliente avrà scansato tutti i dubbi che aveva sull’eventuale acquisto.

SE IL CLIENTE E’ FERMO SUL SITO DA MOLTO TEMPO

Questa è una caratteristica che mi piace sempre trovare sui siti. Se sono fermo su una pagina da molto tempo, il sito presuppone due cose:

  1. Faccio fatica a decidermi se acquistare o no (ma lo voglio fare)
  2. Sto leggendo con attenzione e sono interessato

In entrambi i casi, viene consigliata l’iscrizione alla newsletter: si tratta di una mossa molto intelligente che aiuta a rimpinguare il database di persone che sono finite li per una necessità particolare, ma non sono ancora decise al 100% di acquistare e, con l’invio della newsletter periodica e personalizzata, li si convince nel tempo. Sconti, novità, promozioni tutto viene tempestivamente comunicato e si crea un pensiero positivo sul sito Bonprix.

CERCARE E FILTRARE PRODOTTI

Capita di atterrare sul sito senza uno scopo preciso, cercando qualche stimolo che mi invogli a prendere una decisione: in questo, la tecnica dell’ecommerce fa molto del lavoro e avere dei campi di ricerca e dei filtri adeguati, può fare la differenza tra un sito di vendita che funziona e uno no.

Bonprix ha inserito la ricerca per “Successo“, oltre ai tradizionali per prezzo, per novità e per voto degli utenti.

La voce “successo”, poteva venire indicata con altri termini, come “i più venduti” ma quello scelto, a mio avviso è perfetto. Trasmette al cliente l’idea di vedere i capi che vanno di moda e che sono, appunto, di successo e non i banali prodotti più venduti sul sito.

Piccola modifica, grande risultato.

LA PAGINA DEL PRODOTTO COME DEVE ESSERE SUL TUO SITO DI VENDITA ONLINE

La scheda prodotto su Bonprox è davvero ben fatta: tante immagini del prodotto, la visione centrale di quella selezionata è inoltre grande e ben visibile. Sulla colonna di destra invece sono subito accessibili le info più importanti, come il prezzo, le taglie disponibili e il numero di pezzi rimasti, mostrato con una immaginetta colorata che ti fa comprendere a colpo d’occhio la situazione.

La furbata molto intelligente sta nel tasto sotto all’immagine principale “consigli d’abbinamento” che porta alla sezione subito sotto in cui vengono mostrati, e quindi consigliati, accessori aggiuntivi che starebbero bene con questo acquisto: e il carrello si riempie, lo scontrino medio si alza, il cliente è contento per aver ottenuto la spedizione gratuita, si alzano le vendite.

Altra furberia, che mi fa capire che chi li segue è davvero in gamba, è il tasto laterale destro “Acquista l’Outfit” che ti indica tutti gli abiti e tutti gli accessori mostrati nelle foto di quel capo, e ti permette di acquistarli tutti in blocco per assomigliare il più possibile alla bella modella gnocca: geni del male.

EMOZIONI E SOCIAL

Anche sul social sono molto attivi: Facebook e Instagram in primis. Sono canali che, assieme a Youtube e Pinterest, hanno la funzione di emozionare con video dedicati alla famiglia, allo stare assieme e sentirsi liberi alo stesso tempo. Creano empatia con il visitatore che percepisce l’azienda come “sana e dai buoni principi”.

QUINDI NON E’ IL CASO CHE APRI IL TUO NEGOZIO ONLINE DI ABBIGLIAMENTO

Puttanata galattica.

Bonprix è un valido esempio di come andrebbe costruito e gestito un ecommerce di abbigliamento. Clausole chiare, prezzi buoni, “ottime esche” per attirare e un “mulinello strategico” per tirare su il pesce, ben strutturato.

Da Bonprix hai solo da imparare, studialo a fondo e fai di tutto per partire da almeno quella base proposta.

Continua a studiare:

Come vendere abbigliamento online, con Zalando die... Vendere abbigliamento online è un'opportunità che ogni attività commerciale dovrebbe fare ma, ed è un grosso ma, solo se sai quello che stai facendo. Se pensi che avere il prezzo più basso o avere pi...
Le scarpe Sneakers di Star Wars su Yoox Le opportunità di fare il cu*o ai grandi marchi, ce ne sono a migliaia e non fatevi influenzare da chi vi dice il contrario perchè non sa quello che dice. E' facile? No di certo, ma le opportunità so...
Come fare meglio di Asos nella vendita online di a... Asos è un negozio inglese sulla scena della vendita online di abbigliamento dal 2000, vende oltre 80.000 prodotti sul proprio shop e ha all'attivo più di 4000 dipendenti. Eppure il suo ecommmerce, ha ...
Condividere fa bene a spirito e vendite.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *