Come gestire le misure nella vendita online di scarpe su misura

Condividere fa bene a spirito e vendite.

Come gestire le misure nella vendita online di scarpe, in particolare se offri un servizio personalizzato su misura, è un operazione che richiede attenzione e analisi dei dati, per non bruciare investimenti sul tuo ecommerce o sito di vendita. Ti mostrerò alcuni esempi e ti darò alcune dritte per farti capire che puoi gestire la variabilità delle misure delle scarpe, aumentando la soddisfazione dei clienti e il tuo fatturato.

Parto dal presupposto che tu abbia già un ecommerce attivo che vende scarpe e che tu abbia applicato le regole che spiego nella sezione Strategie per la vendita online di abbigliamento, perchè ti ricordo che da solo un ecommerce farà poco senza il tuo impegno e senza una strada ben precisa da intraprendere. Assodato ciò, iniziamo!

VERIFICARE LA MISURA DEL PIEDE DA CASA

Si, è vero: esistono sistemi pratici casalinghi per verificare comodamente da casa la propria misura del piede, prima di acquistare su un sito online le scarpe che il tuo cliente sta sognando di possedere. Ma, non è questo il tuo caso perchè devi ragionare al caso estremo.

Devi pensare che non tutti i tuoi visitatori al sito (che speri diventino clienti) sono in grado di misurarsi il piede:

  1. Alcuni clienti sono pigri
  2. Alcuni clienti non si ricordano la misura
  3. Alcuni clienti compreranno più taglie della stessa scarpa

Devi ricordarti sempre che le persone nel mondo acquistano online da posti disparati, ad orari assurdi o dall’ufficio dove hanno poco margine di manovra.

Quindi, anche se esistono metodi e guide pratiche su come misurarsi il piede da casa, devi costruire un servizio che sia capace  di adattarsi ad ogni situazione e dubbio, anche di chi in realtà può essere già sicuro della scelta.

VENDERE PIU’ TAGLIE DELLA STESSA SCARPA

Nei punti numerati qui sopra ti ho indicato che un cliente, fra le modalità di acquisto che potrebbe decidere di applicare, acquisterebbe più taglie dello stesso modello di scarpe per farsele recapitare a casa, provare quella più corretta una sola volta e restituire le altre due, magari sfruttando il tanto promosso reso gratuito.

Perchè è un problema? Perchè i costi di reso possono diventare importanti e se presenti in ogni singolo ordine, può creare un buco notevole nel bilancio difficilmente recuperabile. Analizzare i propri dati di vendita e come i clienti acquistano sul tuo sito si rivela quindi una prassi fondamentale.

Questa osservazione e analisi dei propri dati di visita sul proprio ecommerce,  l’ha fatta ad esempio il sito di vendita scarpe Brooks Running che notava una singolarità nelle vendite: negli ordini in cui il cliente acquistava almeno 3 scarpe, 2 venivano sistematicamente rese.

Analizzando ulteriormenteil caso, riscontrarono che le 3 scarpe acquistate erano sempre dello stesso modello ma con taglie diverse. Brooks Running quindi ha modificato il proprio sito di vendita online, aggiungendo un controllo sul carrello: se almeno due scarpe dello stesso modello ma con taglie differenti venivano aggiunte, un messaggio di cortesia viene mostrato indicando il numero di assistenza telefonica a cui chiedere consiglio.

Non sei sicuro del numero? Consulta la nostra guida alla vestibilità o contatta il nostro servizio clienti per avere delucidazioni in merito.

RISULTATI DOPO AVER ANALIZZATO I DATI DI VENDITA

Dopo questa mossa dello shop online, i costi per i resi sono pesantemente diminuiti (l’80% è tantissimo) ricevendo, inoltre, i complimenti per l’assistenza telefonica molto gentile e preparata.

Avere dei clienti che ti chiamano per ricevere assistenza può anche diventare un buon metodo per aumentare le vendite del singolo ordine, ma questo è un altro discorso che tratterò in un altro post 😉

Il Data Analytics è una pratica che devi importi ogni giorno, controllare cosa fanno i visitatori quando accedono al tuo sito di vendita di scarpe è un abitudine che è capace di farti risparmiare tempo e denaro, come nell’esempio che ti ho indicato qui sopra.

LA VENDITA DI SCARPE SU MISURA

Se il tuo sito di vendita propone scarpe su misura, il discorso non cambia. E’ vero che il tuo acquirente non avrà modo di acquistare più taglie dello stesso modello, essendo le scarpe costruite appositamente, ma consigliare un servizio aggiuntivo in cui coccoli il tuo cliente per evitargli scocciature, è la strada da prendere.

Oltre al mero costo del reso nel caso in cui il cliente non sia soddisfatto della scarpa che gli hai creato a mano su misura, devi prevedere anche il costo e il relativo tempo, nel doverne costruire una nuova o adattare (quando possibile) quella già esistente.

Aiuta il cliente a prendere misure precise del proprio piede con:

  1. Video: crea dei semplici video di qualche secondo in cui mostri degli esempi di come è possibile misurare il proprio piede con semplici strumenti che possono avere tutti nella propria dimora.
  2. Assistenza telefonica: fatti chiamare o chiama tu i clienti che devono acquistare o hanno acquistato. Oltre ad essere un buon strumento marketing per provare a fare cross selling, verrai visto molto meglio dal cliente e riceverai sicuramente un feedback migliore.
  3. Stampa: crera una immagine a dimensione 1:1 della pinta del piede che il tuo cliente si può comodamente stampare per verificare l’effettiva dimensione del proprio piede, comunicandotela.

LA STRATEGIA E’ SEMPRE L’ARMA MIGLIORE

Il succo del discorso di questo post è che i problemi nella vendita di scarpe online, possono sempre capitare: la tua forza deve risiedere nel saper sfruttare a tuo vantaggio questi problemi, rigirandoli in opportunità per fare una miglior figura e di riflesso, vendere più scarpe ai tuoi clienti.

Riepilogo del contenuto
Come gestire le misure nella vendita online di scarpe su misura
Titolo
Come gestire le misure nella vendita online di scarpe su misura
Descrizione
La gestione delle misure nella vendita di scarpe su misura online nel proprio ecommerce su internet, consigli e considerazioni.
Luca Locorotondo
Locotek
Locotek
http://www.locotek.it/img/loghi/locotek-logo-footer.png

Continua a studiare:

Come deve essere un blog per vendita abbigliamento... Ai miei clienti che vogliono avere un blog di vendita abbigliamento che sia efficace, che sia capace di trasmettere valore a chi legge e che sia capace di tramutare un lettore in un acquirente, applic...
Come vendere abbigliamento, in 4+1 punti Vendere abbigliamento può risultare ostico, se non sai come farlo. Ti ritrovi attaccato su tutti i fronti, la concorrenza è aggressiva e i clienti magari passano anche, ma non acquistano. Come fare? ...
Mancanza di pantaloni e scarpe Problema comune da gestire per ogni attività commerciale di abbigliamento, è la mancanza di, ad esempio, scarpe o pantaloni nel preciso momento in cui un cliente ve li chiede. Niente panico, usa strat...
Condividere fa bene a spirito e vendite.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *