Come vendere abbigliamento, in 4+1 punti

Condividere fa bene a spirito e vendite.

Vendere abbigliamento può risultare ostico, se non sai come farlo. Ti ritrovi attaccato su tutti i fronti, la concorrenza è aggressiva e i clienti magari passano anche, ma non acquistano. Come fare?

Leggi qui sotto i 4 + 1 punti fondamentali per vendere abbigliamento ai tuoi clienti.

PASSIONE

Innanzitutto ci vuole conoscenza del proprio mondo: aver scelto una marca a caso solo perchè sei andata a un suo evento e ti ha convinto a rivendere, fa di te un’ attività commerciale che parte con il piede sbagliato.

  • ONLINE: devi trasmettere la passione per il tuo prodotto. Usalo, fai vedere che lo usi, mostra che sei un’alto conoscitore dell’abito ma senza spingere la vendita, quella verrà da sola. Un blog e i social network, ti vengono in aiuto.
  • NEGOZIO: organizza eventi nel tuo negozio fisico, parla del prodotto e di come tu lo utilizzi, mostra “trucchi” che la concorrenza non indica, vivi il prodotto e trasmetti questa senzazione ai tuoi clienti.

TARGET

La passione del precedente punto deve essere incanalata su un’unica strada, un’unico interesse particolare che risolve un particolare problema per una particolare persona. Questo farà di te una figura estremamente preparata e appassionata in una determinata categoria di abbigliamento e alle persone verrai in mente per prima quando avranno un particolare bisogno.

  • ONLINE: il tuo ecommerce deve essere dedicato a pochissimi prodotti di facciata, una categoria sola capace di risolvere un particolare problema. Il cliente che avrà quella necessità, e che ti troverà in maniera opportuna su internet, vedrà nel tuo sito di vendita online uno specialista capace.
  • NEGOZIO: Spiega fin dall’insegna, in che cosa sei specializzato. Sulla vetrina del tuo negozio, indica chiaramente in quale categoria sei specializzato. I clienti entreranno già con una richiesta specifica e allontanerai tutti gli altri che ti fanno solo perdere tempo.

CONSULENZA

Se hai una squadra di dipendenti che lavorano con / per te, è importante che siano tartassati sul come bisogna interagire con il cliente. Non è solo questione di gentilezza, ma anche il saper spremere ogni centesimo possibile al cliente che, se è già interessato e targetizzato, risulterà più facile proporgli altro.

  • ONLINE: le funzionalità dell’ecommerce in questo passaggio, risultano fondamentali. Saper rispondere alle email ed avere una chat sul sito di ecommerce è molto importante: hai un cliente che ti chiede informazioni su un prodotto di abbigliamento ed è quindi interessato all’acquisto. Chi gestisce questo aspetto deve tassativamente essere capace di portarsi a casa la vendita e convincerlo ad acquistare di più.
  • NEGOZIO: i tuoi dipendenti che battono il negozio, innanzitutto devono essere attenti: entrare e vederli che stanno al cellulare o che fumano una sigaretta sul fondo del locale con la porta di sicurezza mezza aperta, mi fa passare la voglia. Il dipendente deve tramutarsi in consulente che ascolta che necessità ha il cliente, deve essere capace di rispondere ad ogni domanda che gli viene posta e, se porta a casa la transazione, deve proporre altri prodotti strettamente inerenti al primo e/o proporre lo stesso prodotto in più varianti con uno sconto allettante.

COMUNICAZIONE

Nuove linee di abbigliamento o nuove strade per la vendita, devono essere veicolate nel modo giusto e con costanza.

  • ONLINE: scrivi sul tuo blog e scrivi newsletter. Il segreto è la costanza nello scrivere e il saper comunicare ad una particolare nicchia di persone con quella particolare nicchia di necessità.
  • NEGOZIO: richiedi sempre i dati personali del cliente, quelli essenziali come nome, cognome, email e cellulare e, se danno il consenso, immettili nella lista della tua newsletter, magari in una lista separata da online e negozio. Nel tempo, le persone realmente interessate torneranno, per un post che hai scritto, per un incentivo bonus o perchè gli hai talmente rotto le balle che alla fine acquista.

USA LA STRATEGIA E LA TESTA, ELIMIA IL PENSIERO DI VOLER AIUTARE TUTTI, PERCHè AGLI OCCHI DEL CLIENTE RIMANI SEMPRE UNA NEGOZIO CHE VUOLE FARE SOLDI E BASTA!

In ogni ambito, in ogni categoria di abbigliamento in ogni settore, anche se sei spinto dalle più lodevoli iniziative, per il cliente rimani una macchina succhia denaro. La sfida nel come vendere abbigliamento, sta proprio nello scansare questo pensiero e spremere fino all’ultimo centesimo il portafoglio del cliente.

Se pensi che io sia troppo cinico e cattivo, questo blog non fa per te.

In caso contrario, commenta qui sotto e scrivi il tuo pensiero: come ti comporti nella vendita del tuo abbigliamento? Applichi già quello che ti ho indicato? Hai nuove idee da proporre? Scrivi, scrivi, scriviiiii!

Continua a studiare:

Come deve essere un blog per vendita abbigliamento... Ai miei clienti che vogliono avere un blog di vendita abbigliamento che sia efficace, che sia capace di trasmettere valore a chi legge e che sia capace di tramutare un lettore in un acquirente, applic...
Mancanza di pantaloni e scarpe Problema comune da gestire per ogni attività commerciale di abbigliamento, è la mancanza di, ad esempio, scarpe o pantaloni nel preciso momento in cui un cliente ve li chiede. Niente panico, usa strat...
Cosa scrivere in un blog di vendita abbigliamento Nelle pagine di shopabiglia, ho consigliato spesso di creare un blog che accompagni la vendita di abbigliamento, sia online che per il tuo negozio tradizionale. Ma cosa scrivere nel tuo blog di vendit...
Condividere fa bene a spirito e vendite.

Una risposta a “Come vendere abbigliamento, in 4+1 punti”

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *