Intimo poco attento ai dettagli: bizzarre-intimo.it

Condividere fa bene a spirito e vendite.

Prosegue la mia analisi dei siti di vendita presenti sul web che vendono abbigliamento, in questo caso intimo, e della poca attenzione ai particolari di bizzarre-intimo.it, che devi sfruttare a tuo vantaggio, per fargli la giusta concorrenza.

bizzarre-intimo.it è un sito di vendita di abbigliamento intimo aperto dal 2001, quindi con una buona storicità alle spalle che per i motori di ricerca, è un dato abbastanza importante.

Gli aspetti tecnici di questo sito però, lasciano molto a desiderare: il software utilizzato è un gratuito Prestashop e (come al solito) il pensiero comune utilizzando questo genere di cms è che faccia la stessa cosa di quelli a pagamento, ma non è così.

Lo installo e sono tranquillo, andrà alla grande!

Come ogni software open source, Prestashop va ottimizzato e migliorato prima di poter essere utilizzato nella vendita perchè in caso contrario, si dimostrerà solo un’ostacolo alle vendite.

TEMPI DI RISPOSTA DI PRESTASHOP SU SERVER PLAN

Come dicevo, bizzarre-intimo è un ecommerce per la vendita di intimo basato su Prestashop e hostato su Server Plan che, aimè, offre al sito un tempo di risposta altissimo: grazie a Google lo possiamo vedere

 

 

 

2,7 secondi con accesso da mobile e 1,2 con accesso da desktop a cui vanno sommati i secondi necessari al caricamento effettivo del sito.

CHE COS’E IL TEMPO DI RISPOSTA DI UN SERVER E/O SITO

Il tempo di risposta è identificabile come se voi salutate un vostro amico e questo, prima di iniziare a rispondervi e pronunciare la prima C di Ciao, impiega 2,7 secondi: un bel fastidio, vero? Pensatelo nei siti web, dove se un sito carica complessivamente in più di 3 secondi, il visitatore di scoccia e passa ad un altro.

bizzarre-intimo.it impiega in totale a risponderti “Ciao” ben 9,26 secondi, troppo tempo per offrire ad un nuovo visitatore che spera si tramuti in cliente, un buon motivo a restare.

Di questi quasi 10 secondi, 2,7 sono da attribuirsi a configurazioni non ottimizzate del server di Serverplan, il resto ad errate configurazioni sulla grafica del sito e sul software di Prestashop.

IL PROBLEMA DELLE IMMAGINI SU PRESTASHOP

Su questo ecommerce noto purtroppo una cattiva abitudine: utilizzare immagini a bassissima risoluzione per poi allargarle forzatamente con un effetto “opaco” davvero poco gradevole, anzi quasi fastidioso.

Come potete notare, l’immagine grande è ad una risoluzione corretta, mentre le miniature sotto sono sfocate, perchè l’immagine originale è molto più piccola rispetto alla dimensione che vediamo: viene forzatamente allargata.

E lo stesso discorso lo si pone sulle immagini dei prodotti consigliati, in cui la dimensione originale delle immagini è 174×256, mentre veiene allargata a 300px di larghezza, quasi il doppio.

LA SOLITA MANCANZA DI UN BLOG

Al solito, mancano i contenuti sull’intimo, manca il “cuore” e delle valide ragioni per cui un cliente dovrebbe acquistare su questo sito. La strategia di basarsi unicamente sui marchi dei produttori e indicare due righe sul materiale di produzione, rimane una pessima idea.

Questa posizione ti mette nella condizione di essere confrontato con la concorrenza, perchè se il prodotto è lo stesso, lo posso comprare dove meglio mi aggrada, dove ho le condizioni favorevoli e dove riesco a fare i miei acquisti velocemente (e come detto poco sopra, in velocità del sito pecca molto).

Ad esempio prendiamo questa T-Shirt Enrico Coveri

Mancano tutta una serie di informazioni aggiuntive che mi fanno venire voglia di acquistare su questo sito: c’è il solito titolo con il nome del prodotto, la tipologia della maglietta e il materiale utilizzato, le due parole sul motivo verticale presente sulla schiena e le possibili taglie.

COME NON SI COSTRUISCE UN TITOLO PRODOTTO

Che problema hanno i siti web che mettono il loro codice interno nel titolo del prodotto, non lo capirò mai: che senso ha inserire come informazione “ART.ET1513“? A cosa serve saperlo al cliente? Credi che su Google le ricerche siano basate sul tuo codice interno del prodotto?

OK allora: immaginando per un secondo che sia davvero così, che la tua numerazione aziendale interna sia un elemento di ricerca sul web, provo a cercare su google ART.ET 1513.

I risultati comprendono il codice civile, giacche, leggi europee, musica di st. peter, libri su google books, etc… vale a dire tutto tranne il tuo prodotto: comprendi la grandezza della cazzata nell’applicare una strategia simile?

CONCLUSIONE

Lato tecnico bizzarre-intimo.it ha molte lacune che tu puoi sfruttare per vendere il tuo intimo online: ricapitoliamo.

  1. Tempi di risposta: bizzarre-intimo ha un tempo altissimo di risposta e di caricamento sito, che si ripercuote nella percentuale di rimbalzo e quindi molti meno nuovi clienti che si allontanano subito.
  2. Immagini: l’esperienza di acquisto risulta pessima, le immagini sono sgranate e affiancate alle immagini a risoluzione accettabile si nota ancora di più.
  3. Descrizioni: pessime davvero, non invogliano all’acquisto su questo ecommerce di abbigliamento.
  4. Ti indico un quarto punto che ritengo sia importante: i costi di spedizione e reso gratuito. Su bizzarre-intimo.it i costi di spedizione sono azzerati solo per ordini superiori ai 99€ e il reso ha un costo di 9,00€ quando viene richiesto e queste due condizioni lo rendono estremamente vulnerabile ad una strategia aggressiva di marketing online.

 

 

Riepilogo del contenuto
Intimo poco attento ai dettagli: bizzarre-intimo.it
Titolo
Intimo poco attento ai dettagli: bizzarre-intimo.it
Descrizione
Vendere intimo online sfruttando le lacune della concorrenza come bizzarre-intimo.it con numerosi problemi tecnici, di strategia e tempo di risposta.
Luca Locorotondo
Locotek
Locotek
http://www.locotek.it/img/loghi/locotek-logo-footer.png

Continua a studiare:

Come vendere abbigliamento online, con Zalando die... Vendere abbigliamento online è un'opportunità che ogni attività commerciale dovrebbe fare ma, ed è un grosso ma, solo se sai quello che stai facendo. Se pensi che avere il prezzo più basso o avere pi...
Le scarpe Sneakers di Star Wars su Yoox Le opportunità di fare il cu*o ai grandi marchi, ce ne sono a migliaia e non fatevi influenzare da chi vi dice il contrario perchè non sa quello che dice. E' facile? No di certo, ma le opportunità so...
Come funziona e come sfruttare Bonprix Oramai hai compreso leggendo il mio sito, che vendere abbigliamento online non è una passeggiata, richiede astuzia, strategia e le giuste persone che ti seguono il progetto. Dall'analisi che ho fatto,...
Condividere fa bene a spirito e vendite.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *