La furia del diavolo sul tuo negozio online di pantaloni

Condividere fa bene a spirito e vendite.

Con buono spirito impredIDIOTAle, fatta una vendita si passa subito alla prossima, con buona pace del cliente che ha avuto problemi nella spedizione o nella scelta della taglia dei pantaloni.

Ma questo, caro imprenditore, è il peggior modo di costruire un business di vendita online di pantaloni (e di ogni categoria merceologica, a dirla tutta).

LA PAURA DEL CLIENTE

Posso capire che tu voglia aprire il tuo negozio con le migliori intenzioni, che tu voglia offrire assistenza post vendita gratis, che tu sia gentile con i tuoi clienti che camminano per il tuo negozio, e che con buona probabilità tu non voglia infastidire troppo il tuo cliente, lasciandolo libero di pascolare per il tuo negozio, ma non è così che si fa business sia nel tuo negozio di città, che nel tuo ecommerce online.

Devi capire innanzitutto che il cliente ha sempre paura di comprare, ha sempre sulle spalle un’angioletto e un diavoletto.

L’angioletto lo rassicura che andrà tutto bene, che semmai ci saranno problemi nell’acquisto il proprietario sarà gentile e farà di tutto per accontentarmi.

Il diavoletto invece sa bene che non ci si può fidare mai del genere umano, che la pagina che sta guardando è una truffa e che dovrebbe denunciare tutto alla polizia postale.

Nonostante le modalità di pagamento digitale come carta di credito o paypal, siano fra le più sicure e permettono al cliente di rimanere tutelato in caso di spiacevoli problemi di acquisto, rimarrà sempre molto combattuto nell’acquistare: e indovina un pò cosa dovresti fare tu?

COME TRASMETTERE SICUREZZA NEL CLIENTE

Tu, caro imprenditore con il tuo negozio online di pantaloni, non puoi pensare che con l’inserire le due righe di descrizione del tuo prodotto, abbia fatto quello che dovevi fare, che i clienti arriveranno a flotte come api sul miele e vorranno comprare tutto il tuo catalogo ad occhi chiusi: non funziona così.

Per zittire quel bastardo rovina business del diavoletto sulla spalla del cliente, e fargli capire che con te vedrà la tranquillità del paradiso, devi lavorare sodo.

Una della caratteristiche fondamentali che deve avere il tuo shop è: trasmettere sicurezza.

Fai capire al tuo cliente che non si troverà nella cacca se avrà un problema, qualsiasi esso sia:

  • Il reso in caso di taglia di pantaloni errata, sarà gratuito e tempestivo
  • La spedizione sarà sempre gratuita
  • Potrà chiamare un numero telefonico ed ottenere assistenza immediata
  • Alle email rispondete sempre con professionalità e velocità
  • Può contattarvi in chat per ottenere risposte rapide senza dovervi chiamare al telefono
  • La merce viene controllata più volte prima di spedirla
  • Il corriere che utilizzate è sicuro ed affidabile ma, in caso di problemi, gestirete con tempestività la faccenda

Prendi nota che, però, non puoi scrivere sul tuo sito “per qualsiasi problema siamo qui a vostra disposizione”, ma devi fornire esempi concreti e risposte immediate facendo capire, appunto, che conosci e sai come gestire i singoli problemi.

QUESTA VOLTA, ANDRA’ TUTTO BENE

Devi entrare nella testa dell’acquirente e capire che non è detto si tratti di un tuo amico o un conoscente che ti conosce e sa, che se ha problemi, ti chiama al cellulare sul tuo numero privato e risolve la cosa.

Il tuo cliente, potenzialmente uno sconosciuto, è un possibile acquirente di prodotti su altri siti web di pantaloni, ha comprato abbigliamento anche su altri ecommerce e magari, è rimasto anche scottato da una cattiva gestione.

Fagli capire che questa volta sarà diverso, coccolalo: il cliente vuole sentirsi dire che questa volta sarà un’esperienza differente dalle altre, ma devi dimostrarglielo.

Dai garanzie e mettiti in gioco nei confronti dei tuoi clienti! Ricordati che:

  1. Il prezzo non è tutto nel processo decisionale di acquisto
  2. I grandi brand esistono e devi sfruttarli
  3. Quello che dici lo devi mantenere
  4. Non devi fare i “big money” da ogni transazione
  5. Per trovare nuovi clienti che ancora non ti conoscono, devi andare in perdita o almeno in pareggio
  6. Chiedi sempre feedback dopo ogni acquisto

Stampati e rileggiti ogni giorno queste due frasi:

I problemi possono capitare a tutti e arrivano di ogni natura.
Sono tutti bravi a parole: la vera differenza la fa come e in quanto tempo li sai risolvere.

 

Continua a studiare:

Come vendere abbigliamento, in 4+1 punti Vendere abbigliamento può risultare ostico, se non sai come farlo. Ti ritrovi attaccato su tutti i fronti, la concorrenza è aggressiva e i clienti magari passano anche, ma non acquistano. Come fare? ...
Mancanza di pantaloni e scarpe Problema comune da gestire per ogni attività commerciale di abbigliamento, è la mancanza di, ad esempio, scarpe o pantaloni nel preciso momento in cui un cliente ve li chiede. Niente panico, usa strat...
Cosa scrivere in un blog di vendita abbigliamento Nelle pagine di shopabiglia, ho consigliato spesso di creare un blog che accompagni la vendita di abbigliamento, sia online che per il tuo negozio tradizionale. Ma cosa scrivere nel tuo blog di vendit...
Condividere fa bene a spirito e vendite.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *