La ginocchiera senza glutine

Condividere fa bene a spirito e vendite.

Vendere accessori come una ginocchiera, utilizzando una strategia intelligente, rimane sempre un ottimo modo per aumentare i clienti anche quando la cosa può apparire paradossale come un prodotto di abbigliamento senza glutine.

L’ignoranza può farla da padrone se il cliente è poco attento ai propri acquisti. Con questa ideologia, si può essere testimoni di prodotti interessanti, mix di concetti che non dovrebbero esistere assieme ma che, purtroppo, finiscono per accoppiarsi e generare mostri sacri.

Questa immagine mostra come una caratteristica molto importante del cibo, può abbinarsi facilmente ad un accessorio di abbigliamento, facendo nascere la ginocchiera senza glutine.

Si, avete letto bene: Ginocchiera Gluten Free.

 

 

 

IMPARARE DALLE MERAVIGLIE DELLA CONCORRENZA

Su questo blog ti ho spiegato più volte come sia molto importante imparare dalla concorrenza, analizzarla ed estrarne il succo di una strategia che sia capace di affiancarla senza batterci il muso contro.

Un prodotto di questo tipo, scopre molto il fianco perchè,  per quanto agevoli le vendite da parte delle mamme meno istruite che non hanno ancora ben capito cosa sia la celiachia che ha la propria figlia,  si espone a critiche e dissensi da chi invece conosce bene il problema.

Con questo prodotto devi quindi imparare due lezioni molto importanti:

  1. Apri la mente: se non apri la mente a categorie e modi di ragionare alternativi, non farai molta strada. Non ti sto dicendo di inventarti il cappello di lana per diabetici, ma apriti a nuove strade capaci di migliorarti le vendite online e offline, cerca abbinamenti che stiano bene assieme come il mio post sulla vendita di abbigliamenti e il saper fare un buon Barbecue.
  2. Colpisci con tutte le tue forze: prendi le distanze da prodotti di questo tipo, mostra la tua indignazione ai tuoi clienti che conoscono bene cosa sia la celiachia e che non cadrebbero mai su un tranello di questo tipo. Chiedi di far girare sui social il tuo articolo in cui smonti il concetto di una ginocchiera senza glutine e che sul tuo ecommerce una presa in giro di questo tipo, non comparirà mai in rispetto dei tuoi clienti.
  3. Sfrutta la popolarità: nel post che hai creato metti un banale link nel testo, in cui porti il tuo visitatore a poter acquistare ginocchiere di qualità senza artifizi.
    Fai attenzione a come generi anchor text del collegamento che deve essere inerente alla destinazione su cui porti il visitatore e deve aumentare la tua autorità, come ad esempio “ginocchiere di qualità”.

Ci vuole così poco a cadere in basso inventandosi baggianate di questo tipo per vendere, ma fortunatamente, la rete non dimentica.

COSA FARE QUINDI, PER NON SBAGLIARE STRATEGIA?

Se sei alle prime armi, ma hai compreso l’importanza di comunicare e di farlo bene, inizia a studiarti i contenuti della sezione Cambiamento di mentalità, perchè è la prima azione da intraprendere per non impazzire e vedere le cose con occhi nuovi.

Fatti tuoi questi ragionamenti, e sviluppati i tuoi personali, puoi iniziare a costruirti una strategia precisa per aggradire il mercato: nella sezione Strategie per la Vendita di abbiagliamento, trovi idee e spunti molto preziosi per avere proiettili più aggressivi nella tua canna del fucile.

Infine, quando ti senti su una buona strada e vorrai fare il passo successivo, vale a dire la vendita di Abbigliamento con il tuo Ecommerce online, inizia ad analizzare la concorrenza per capire cosa fa e come lo fa: la sezione Concorrenza nella vendita online di abbigliamento, ti insegna come analizzare gli shop su internet e trarne il meglio.

Riepilogo del contenuto
La ginocchiera senza glutine
Titolo
La ginocchiera senza glutine
Descrizione
Sfrutta la concorrenza che vende prodotti scorretti come la ginocchiera senza glutine, che è palesemente una truffa, discutine sul tuo sito e proponi le tue alternative di qualità.
Luca Locorotondo
Locotek
Locotek

Continua a studiare:

Come deve essere un blog per vendita abbigliamento... Ai miei clienti che vogliono avere un blog di vendita abbigliamento che sia efficace, che sia capace di trasmettere valore a chi legge e che sia capace di tramutare un lettore in un acquirente, applic...
Come vendere abbigliamento, in 4+1 punti Vendere abbigliamento può risultare ostico, se non sai come farlo. Ti ritrovi attaccato su tutti i fronti, la concorrenza è aggressiva e i clienti magari passano anche, ma non acquistano. Come fare? ...
Mancanza di pantaloni e scarpe Problema comune da gestire per ogni attività commerciale di abbigliamento, è la mancanza di, ad esempio, scarpe o pantaloni nel preciso momento in cui un cliente ve li chiede. Niente panico, usa strat...
Condividere fa bene a spirito e vendite.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *