Le scarpe Sneakers di Star Wars su Yoox

Condividere fa bene a spirito e vendite.

Le opportunità di fare il cu*o ai grandi marchi, ce ne sono a migliaia e non fatevi influenzare da chi vi dice il contrario perchè non sa quello che dice.
E’ facile? No di certo, ma le opportunità sono molte anche verso aziende blasonate quotate in borsa, come Yoox.com

Trovo interessante girare per i negozi, online e non, per capire cosa gira nella testa dell’azienda, intuire se esiste una strategia alla base e dove possibile, prendere appunti o ridere sopra a iniziative poco lodevoli.

Come indicato nel precedente post in cui parlavo della crisi di Abercrombie & Fitch, i grandi marchi non sono esenti da errori o pratiche scorrette: questo giro vi parlo di Yoox.com, grandissimo centro commerciale online di Abbigliamento, Design e Arte, società per azioni fondata nel 2000 e attualmente quotato in borsa.

Navigando per le pagine del suo ecommerce, mi imbatto nella sezione dedicata a Star Wars, con particolare attenzione alle scarpe: scopro che Superga ha prodotto le Sneakers di Star Wars.

Noto con dispiacere che la descrizione del prodotto in basso a destra è davvero minimale: mi indica il codice prodotto, che mi aiuta a capire se il prodotto è originale (e a confrontare il prezzo con altri siti), e mi indica i materiali di cui è composta la scarpa.

E DOVE STA IL PROBLEMA?

Mi incuriosisco: ok essere fanboy e nerd a tutti i costi, ma vorrei sapere di più di questa scarpa prima di effettuare un ipotetico acquisto e come me, posso immaginare il pensiero di molti altri navigatori web.

Mi metto quindi a ravanare il codice della pagina, scoprendo un’aspetto tecnico particolare: il metatag description è un testo generico non dedicato al prodotto che sto guardando.

Questa caratteristica rende le pagine prodotto di Yoox molto poco identificabili dai motori di ricerca che quindi con molta più difficoltà capiranno cosa c’è dentro una data pagina e quindi con ulteriore difficoltà vi mostreranno quella pagina cercando quel dato prodotto.

ESEMPIO PRATICO SUL PERCHE’ DEVI SFRUTTARE OGNI FALLA DELLA CONCORRENZA

Per spiegare con un esempio il problema a cui va incontro Yoox con una politica di questo tipo sui testi dei propri prodotti, vi invito a cercare su Google “sneakers star wars” o “superga star wars” o “scarpe star wars”: noterete che i risultati sono su Zalando, Amazon, Disneystore, Wired… insomma tutto tranne lo shop di Yoox.

Significa quindi che devi lanciarti nel mondo delle scarpe di Star Wars per aprire il tuo ecommerce online di scarpe e abbigliamento? NO.

Ma quello che devi imparare a fare è sfruttare le lacune della concorrenza. A Yoox le descrizioni del prodotto non interessa farle, perfetto!  Sfrutta la cosa a tuo vantaggio, costruendo testi dedicati al prodotto, scrivi caratteristiche che gli altri non indicano, fai in modo che la percezione del cliente sia che tu ne sai a pacchi dei tuoi prodotti e che non sei li solo per vendere e fare soldi.

PRENDI APPUNTI, perchè un’ottima idea per i campi descrittivi di questo prodotto doveva essere

  • TITOLO: comprare scarpe Sneakers Star Wars originali Superga nere e rosse
  • DESCRIZIONE: Scarpe sneakers originali del film Star Wars di colore nero all’esterno e rosso all’interno, distribuzione originale Superga con marchio in rilievo.

Questi sono due campi descrittivi corretti che spaccano, comprendi subito cosa troverai in quella particolare pagina e lo stesso farà quindi Google quando un tuo possibile cliente cercherà di comprarsi le tue maledettissime scarpe, cercandole prima sui motori di ricerca.

NON PUOI SCRIVERE TUTTO

Ovviamente non puoi indicare tutto nella pagina prodotto del tuo ecommerce, ma per le “mancanze”, ci deve essere un blog.

Creati subito un blog a supporto del tuo ecommerce in cui parli dei tuoi prodotti prima che escano e prima che lo facciano i tuoi concorrenti, fai in modo di essere il primo sempre nella pubblicazione.

Trasmetti la sensazione che il cliente proverà sfoggiando le sue originali scarpe di Star Wars, fai capire che quelle scarpe le conosci alla perfezione e che sai bene che valore hanno per il tuo cliente.

Nel testo devono essere presenti una o più sapienti call to action che portano all’acquisto sul tuo ecommerce, o un form di contatti per permettere al tuo ipotetico cliente, di scriverti direttamente per quel particolare prodotto a cui è interessato: alla fine ogni tuo sforzo deve sempre essere finalizzato alla conversione, vale a dire la vendita delle scarpe originali di Star Wars.

 

 

Continua a studiare:

Come vendere abbigliamento online, con Zalando die... Vendere abbigliamento online è un'opportunità che ogni attività commerciale dovrebbe fare ma, ed è un grosso ma, solo se sai quello che stai facendo. Se pensi che avere il prezzo più basso o avere pi...
Come funziona e come sfruttare Bonprix Oramai hai compreso leggendo il mio sito, che vendere abbigliamento online non è una passeggiata, richiede astuzia, strategia e le giuste persone che ti seguono il progetto. Dall'analisi che ho fatto,...
Come fare meglio di Asos nella vendita online di a... Asos è un negozio inglese sulla scena della vendita online di abbigliamento dal 2000, vende oltre 80.000 prodotti sul proprio shop e ha all'attivo più di 4000 dipendenti. Eppure il suo ecommmerce, ha ...
Condividere fa bene a spirito e vendite.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *