Vendere abbigliamento a prezzi alti: 5 trucchi facili ed efficaci

Condividere fa bene a spirito e vendite.

5 Trucchi facili da applicare per vendere il tuo abbigliamento in negozio, sia fisico che online, ad un prezzo maggiore di quanto lo vende il tuo concorrente. Non si tratta di fregare il cliente, ma di riuscire a portare via clientela alla concorrenza e allo stesso tempo, marginare di più.

Questi trucchi funzionano benone con qualsiasi tipo di abbigliamento, siano magliette, scarpe, cappotti o anche sciarpe e canotte: i trucchi che ti sto per svelare sulla vendita di vestiti e abbigliamento è uguale per ogni tipo di capo.

E la cosa strafica, è che si applica a quasiasi tipo di negozio tu abbia, sia esso una vetrina sulla strada  del tuo paese o sia esso un ecommerce online per vendere abbigliamento: funzionano sempre, testati e provati con i miei clienti.

  1. Scarsità e numeri limitati
    Il concetto di esclusività nella vendita di vestiti, è una strategia molto potente capace di riempirti le tue casse di denaro, ma solo se lo applichi con giudizio e ponderazione.
    Ai clienti piace il pensiero di aver “beccato” l’ultimo pezzo disponibile al volo, magari con sconticino per convincerlo del tutto ma quello, sarà la leva che poi ne farà parlare ad amici e parenti indicandovi come un ottimo posto per fare affari, anche se in realtà non lo sei.E’ però importante usare questa strategia con testa, perchè perdi credibilità se hai tutti i giorni prodotti da “ultimi pezzi”: i clienti si lasciano ingannare solo la prima volta, poi iniziano a parlare male di te (e questo tu non lo vuoi).
  2. Valore percepito
    trasmetti valore nell'abbigliamento che vendi
    I prodotti che si vendono di più, non sono i migliori: stampatelo in testa e ripetilo tutte le mattine prima del caffè come un mantra.
    Il cliente acquista con più facilità un’esperienza, vuole una sensazione positiva comprando prodotti da te piuttosto che dal concorrente: quindi dagli una buona motivazione per spillargli denaro a badilate!Il packaging dei tuoi prodotti deve essere qualche cosa di ricercato, qualche cosa di particolare che la tua concorrenza non ha e non propone. Il tuo negozio deve trasudare ispirazione ad un concetto che ti differenzia, anche se in ultima analisi vendi sempre le stesse magliette “fruit of the loom” di mezzo pianeta.
    Ma al cliente che gode girando per le schede prodotto del tuo negozio e che apprezza come hai confezionato la tua attività commerciale, non gli importa nulla.Ricorda che la “qualità del prodotto” è un fattore che incide molto poco nella vendita, in quanto non è un valore quantificabile e non puoi dare un numero alla qualità, quindi punta sull’esperienza per aumentare il valore percepito e prezzare più alto.
  3. Simpatia

    Quando entrano i tuoi clienti in negozio, sorridi sempre e sul tuo negozio online hai messo un grosso “smile” sulla homepage, così tutti sanno che sei simpatico e affabile: stronzate.Creare empatia lo puoi fare a costo zero e in maniera estremamente più redditizia, con un blog vendita di abbigliamento e vestiti: scrivi delle tue avventure che ti sono accadute quando indossavi il tuo cappello, descrivendolo “passivamente”. Nei tuoi contenuti a tema abbigliamento, non devi scrivere “compra il mio cappello, ecco il link”, perchè così facendo allontanerai il visitatore invece che attirarlo. Racconta storie, ogni volta con un capo di abbigliamento come base, nel tempo creerai un collegamento con i tuoi clienti, si sentiranno al tuo stesso livello, otterrai uno spazietto nella loro mente e sarà più facile vendergli i tuoi prodotti a prezzo più elevato.
  4. Autorevolezza
    Sei mai stato dal medico generalista, quello da cui ci vai tipicamente quando hai la tosse, o un mal di gola? Bene, è il dottore stesso, nel caso in cui tu abbia un problema specifico, a consigliarti lo specialista autorevole in quel campo.
    Fare in modo che i tuoi avventori, siano essi sullo shop online o nel tuo negozio a bordo strada, ti vedano come l’esperto dell’abbigliamento per andare a pescare trote salmonate nel fiume Po, è di fondamentale importanza. Creati la tua nicchia, fai in modo che le persone ti riconoscano per una specializzazione in particolare, scartando all’istante la concorrenza che non punta su quello (tipicamente non punta su nulla, ma questa è un’altra storia).L’autorevolezza è uno stato che si crea a fatica nel tempo, ma che è capace di spegnere il cervello a chi sta acquistando, perchè vuole quel prodotto da te che sei il supermegaesperto della situazione.
  5. Prezzo piccolo L’ultimo segreto che voglio svelarti è di indicare il prezzo finale scontato, rispetto al prezzo pieno dell’abito che hai messo in vendita, più piccolo. Mostrare in grosso quanto alto fosse il prezzo originale dandogli importanza, e poi indicare il prezzo finito più in piccolo, farà percepire al cliente maggior valore allo sconto e troverà il cartellino che gli stai proponendo un’affare da non perdere mai nella vita.

STO DICENDO CHE DEVI FREGARE I TUOI CLIENTI CON GIOCHETTI DA QUATTRO SOLDI PER SPILLARE SOLDI

Ovvio che il cliente non lo devi fregare mai, (ne ho scritto anche parlando dei tranelli da evitare nella vendita di abbigliamento).

Ma è necessario capire che qualsiasi azienda da cui tu hai comprato e stai attualmente comprando, applica una strategia ben precisa per agevolare la tua scelta.

Ti sei chiesto il perchè compri uno smartphone al doppio del prezzo rispetto ai dispositivi concorrenti sul mercato?

Ti sei mai chiesto perchè ci sono code per entrare nei negozi di Louis Vuitton, dove una giacca costa 3500,00€?

Chieditelo mentre ti struggi delle tue vendite che calano per “colpa della crisi economica”.

Continua a studiare:

Come deve essere un blog per vendita abbigliamento... Ai miei clienti che vogliono avere un blog di vendita abbigliamento che sia efficace, che sia capace di trasmettere valore a chi legge e che sia capace di tramutare un lettore in un acquirente, applic...
Come vendere abbigliamento, in 4+1 punti Vendere abbigliamento può risultare ostico, se non sai come farlo. Ti ritrovi attaccato su tutti i fronti, la concorrenza è aggressiva e i clienti magari passano anche, ma non acquistano. Come fare? ...
Mancanza di pantaloni e scarpe Problema comune da gestire per ogni attività commerciale di abbigliamento, è la mancanza di, ad esempio, scarpe o pantaloni nel preciso momento in cui un cliente ve li chiede. Niente panico, usa strat...
Condividere fa bene a spirito e vendite.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *